fbpx
3S4

Il cambio di stagione è un periodo di transizione che porta a delle modifiche che riguardano più aspetti della nostra vita: cambiamo vestiti, colori, trucchi, creme e trattamenti per il viso e il corpo. Come rinnovare la tua skincare con il cambio di stagione? Segui i nostri consigli su come migliorare la pelle dopo i mesi invernali e in vista dell’estate.

Skincare primavera: beauty tips per una primavera in bellezza

Iniziamo dalle esigenze tipiche della pelle in primavera: fortificare, rinnovare, proteggere e illuminare. Queste le azioni da compiere per donare benessere e bellezza alla pelle.
L’inverno, con le sue temperature rigide e con la presenza di poco sole, tende a rendere la pelle opaca, spenta e soggetta ai sintomi dello stress invernale. In più, il tepore che accompagna la primavera favorisce il risveglio delle ghiandole sebacee, che producono maggiore sebo, rendendo necessario l’utilizzo di creme più delicate, meno corpose e con una consistenza più leggera, ma ugualmente idratanti.
Attenzione: anche in primavera, non deve mancare il ricorso ai filtri solari che proteggono dagli effetti dannosi del sole e dall’inquinamento.

Andiamo per step, proponendo un vero e proprio programma per la skincare primaverile.

1. La detersione di primavera

Prodotti beauty routine di primaveraOgni beauty routine ben fatta include una buona detersione, che rappresenta il punto di partenza per i successivi trattamenti e applicazioni. In primavera, si possono utilizzare dei detergenti ad azione rinfrescante, ideali per chi ha la pelle mista che tende già a diventare lucida. Per le pelli secche, si può alternare al normale detergente uno più potente, un esfoliante viso che rimuova le impurità e i residui di trucco dai pori.
Consiglio: utilizzare un panno imbevuto di acqua tiepida per rimuovere il prodotto favorisce la rimozione delle particelle inquinanti dai pori.

2. L’utilizzo di creme più leggere in primavera

Con temperature più alte rispetto a quelle invernali, la composizione corposa delle creme utilizzate durante l’inverno può rivelarsi troppo pesante per la pelle, facilitandone l’effetto lucido, specialmente in zone critiche come mento, naso e fronte. Per evitare questo senso di pesantezza, occorre utilizzare, in primavera, delle creme idratanti meno compatte, dalla texture più leggera, fermo restando che sarà la pelle stessa a fornire indicazioni importanti sulle sue necessità. Se la pelle appare lucida dopo la prima applicazione mattutina, occorre passare a idratanti più delicati, gel e mousse che idratano pur essendo delicati.
Consiglio: per l’applicazione serale consigliamo di utilizzare la crema notte abituale, magari optando per una formulazione antiossidante come le creme idratanti viso bio di ORAOSA, che in primavera diventano ancora più importanti. L’aumento delle ore di esposizione alla luce aumenta la produzione dei radicali liberi che si contrasta con i prodotti a base di vitamine.

3. L’utilizzo di vitamine per fortificare la pelle

Come tendiamo a fortificare il sistema immunitario durante i cambi di stagione, allo stesso modo va trattata la pelle nel passaggio dall’inverno alla primavera. Via libera all’utilizzo di sieri a base di vitamina C, che attiva la produzione di collagene e rende l’incarnato più uniforme, sieri viso a base di bava di lumaca, o sieri antiage per contrastare le rughe. Questi prodotti vanno a ripristinare l’equilibrio del microbioma della pelle, ossia del suo ecosistema composto da milioni di batteri, fortificandolo. Il risultato? Una pelle più giovane e forte.

4. L’utilizzo di esfolianti per rinnovare la pelle

Prodotti BioConferire alla propria pelle un aspetto nuovo e rinnovato è uno step necessario specialmente per coloro che hanno una pelle spessa, irregolare o che presenta segni di acne. Gli esfolianti viso naturali di ORAOSA rinnovano la cute in modo delicato, preparandola al trattamento successivo.
Attenzione: i trattamenti a base di Vitamina C vanno effettuati lontano dai trattamenti esfolianti, sia meccanici che chimici, perché la cute potrebbe irritarsi. L’utilizzo dell’esfoliante è consigliato prima di andare a dormire, abbinandolo a una crema idratante delicata.

5. Obiettivo luminosità

Per contrastare l’opaco dell’inverno che spegne la pelle, occorre ricaricare la cute con blend di estratti naturali che agiscano da “illuminanti naturali”, ossia senza ricorrere al make up. L’effetto antipollution delle creme viso illuminanti di ORAOSA renderà la carnagione più luminosa, nutrendola in profondità. Questo consente alla cute di difendersi dai radicali liberi che si formano in seguito al ricambio cellulare della pelle.

6. Protezione da sole e inquinamento

I filtri che schermano la pelle dal sole e dall’inquinamento devono essere utilizzati tutto l’anno, intensificandone l’uso quotidiano in primavera. I raggi UV si fanno più forti, quindi anche il filtro dovrà fornire una protezione maggiore per evitare il fotoinvecchiamento. Dopo l’applicazione della crema, è bene applicare un filtro solare che protegga anche dallo smog e dalla luce. Si può optare per gli spray da spruzzare sulla pelle del viso più volte al giorno, creme solari fresche e prive di olii.
Attenzione: applicare la protezione anche sulle altre zone del corpo esposte, come mani e braccia, così da contrastare il photoaging.

 

Prenditi cura della tua pelle con i prodotti pensati per la tua beauty routine di primavera. Sfoglia il catalogo online dei prodotti bio OraOsa per la cura del tuo viso in ogni stagione.

Posta il commento

Reset Password