fbpx

Le maschere in tessuto per il viso monouso sono pratiche da usare ed efficaci. Si possono trovare maschere in tessuto usa e getta in comode confezioni monouso. Cosa trovo nella confezione?

Nella bustina ci sarà una maschera in tessuto imbevuta di siero da applicare sul viso per qualche minuto – solitamente sulla confezione è indicato il periodo di posa consigliato – per poi togliere la maschera e gettarla.

Tutti conosciamo le maschere in tessuto, ma quanto ne sappiamo veramente? In questa piccola guida vogliamo fornire maggiori informazioni sulle maschere di bellezza, con consigli su come si usano e quali è meglio scegliere in base al tipo di pelle.

Maschere viso in tessuto: cosa sono

Si tratta di maschere di carta imbevute con un siero che si differenzia a seconda del tipo di prodotto scelto e delle singole necessità e tipologie di pelle. Le maschere in tessuto sono costituite solitamente da cellulosa o cotone, due materiali biologici e biodegradabili, che sono più delicati e lasciano respirare la pelle durante e dopo l’applicazione. Le maschere sono dotate di buchi per gli occhi e per il naso, al fine di permettere di respirare durante la posa. Il fatto che le maschere siano monouso e sottovuoto garantisce che tutte le proprietà del siero non si disperdano.

Maschere viso in tessuto: come si usano

Per sfruttare al massimo i benefici delle maschere in tessuto per il viso occorre predisporre la pelle con un piccolo rito di preparazione che andiamo a descrivere:

  • struccare il viso
  • detergere il viso
  • non applicare creme o sieri

Una volta preparata la pelle del viso al trattamento, si può procedere con l’applicazione della maschera in tessuto:

  • aprire la confezione
  • prelevare la maschera di forma ovale
  • applicare la maschera sul viso delicatamente con la parte imbevuta di siero rivolta verso la pelle
  • attendere l’opportuno tempo di posa – solitamente dai 15 ai 20 minuti – controllando sulla confezione della maschera le indicazioni specifiche affinché il siero venga assorbito dalla pelle
  • rimuovere delicatamente la maschera
  • massaggiare la pelle del viso con movimenti circolari affinché il siero in eccesso venga completamente assorbito
  • gettare la maschera

Consiglio in più: quando si toglie la maschera dalla confezione, è importante che non si pieghi su se stessa perché potrebbe rompersi. La maschera si può usare una o due volte alla settimana, ma c’è chi ne fa un utilizzo quotidiano cambiandone il tipo, un giorno esfoliante, un giorno idratante, o con effetto detox.

Attenzione: ogni maschera dovrebbe riportare sulla confezione il tempo di posa consigliato.

Come scegliere la maschera

About 3Le maschere in tessuto per il viso sfruttano l’azione del siero di cui sono imbevute, unitamente al calore generato dalla pelle. Applicando la maschera, il siero agisce in condizioni ideali e il suo effetto è potenziato. Il tempo di posa favorisce il completo assorbimento del siero da parte della cute, con risultati anche visibili.

Come scegliere la maschera giusta? La risposta sta nel tipo di pelle e nell’effetto che si desidera ottenere.

Maschere per pelli secche

Le pelli secche hanno bisogno di essere idratate, specialmente in presenza di temperature rigide che rischiano di creare spaccature sulla cute. Per idratare a fondo la pelle si consiglia l’utilizzo di maschere viso idratanti bio come quelle proposte da ORAOSA che idratano la pelle sfruttando i principi attivi nutrienti e idratanti di materie prime biologiche e certificate AIAB.
Questa maschera è perfetta per le pelli secche che soffrono gli effetti del freddo. Dopo l’applicazione della maschera la pelle appare visibilmente idratata.

Le maschere idratanti per il viso di ORAOSA sono arricchite con estratti di: Polisaccaridi ad alto peso molecolare provenienti dai semi di Caesalpinia spinosa, Rosa Canina, Malva biologica, Melissa, Camomilla e Viola per un aumento dell’idratazione del 57% in 30 minuti e del 12,6% dopo 24 ore.

Maschere per pelli grasse

maschera revolutionLe pelli grasse vanno trattate con attenzione e cura costanti. Se la pelle è grassa, ma senza imperfezioni da curare, si può optare per una maschera viso con elementi naturali e non aggressivi, a base succo di Aloe vera Biologica e Bava di Lumaca, ricca di Vitamine e Proteine che favoriscono l’ossigenazione. Le proprietà lenitive e rigeneranti dell’Aloe in combinazione con la Bava di lumaca agiscono riducendo il rossore, proteggendo la pelle e svolgendo un’azione antiossidante.

Maschere antiage per pelli mature

Per le pelli più mature, che necessitano di ritrovare tono ed elasticità, riducendo il rilassamento della cute, la maschera antirughe naturale bio proposta da ORAOSA si rivela efficace nel trattamento delle varie problematiche legate all’invecchiamento della pelle, non contiene parabeni, siliconi e sostanze nocive. In questo caso, le opzioni sono due:

  • Maschera all’Acido Ialuronico: contiene un mix di acido ialuronico a basso peso molecolare, pantenolo, estratto di malva biologica e di crusca di riso. L’acido ialuronico trattiene l’acqua che normalmente evapora dai tessuti, leviga le rughe e conferisce maggiore elasticità alla pelle.
  • Maschera Bava di Lumaca Elasticizzante, Antiage, Rigenerante: sfrutta le proprietà della bava di lumaca per nutrire la pelle del viso in profondità, con un’azione rigenerante. Il risultato è una diminuzione della profondità delle rughe, con la pelle che appare più tonica, compatta ed elastica.

Il consiglio: è meglio utilizzare queste maschere la sera, prima di andare a dormire, dopo aver struccato e deterso il viso, dato che la pelle tende a essere più reattiva nelle ore serali.

Maschera per per pelli spente

Particolarmente indicate per pelli dal colorito spento, le maschere Extra-Pure Antipollution viso e collo di ORAOSA regalano alla pelle un effetto illuminante, grazie agli estratti Enzimatici di Pomodoro Antipollution, il primo prodotto acquoso contenente alte quantità di licopene. Studi recenti hanno dimostrato che il licopene, in azione combinata con altri antiossidanti naturali, svolge un’azione protettiva verso i radicali liberi, responsabili di fenomeni ossidativi che favoriscono l’invecchiamento delle cellule. Con questa maschera, la pelle sarà finalmente libera dai pesanti effetti opacizzanti dello smog e dello stress in generale.

Maschere per pelli iperpigmentate

L’iperpigmentazione è un problema che affligge le pelli che presentano macchie scure, oppure lentiggini. Per ritrovare un incarnato uniforme, schiarire le macchie e donare luminosità alla pelle, le maschere in tessuto a base di bava di lumaca sono perfette. La bava delle lumache è lenitiva, si pensi che è in grado di riparare il guscio e la pelle delle chiocciole. Con una sola applicazione da 20 minuti, si possono ottenere risultati duraturi, la pelle apparirà più tonica e le macchie si attenueranno gradualmente.

Maschere fai da te si o no?

Alcune donne prediligono le maschere fai da te, per la realizzazione delle quali occorre però reperire gli ingredienti, il cotone e il siero da applicarvi. In questo caso, il cotone si potrà lavare e riutilizzare per l’applicazione successiva, evitando di gettarlo.

Tuttavia, tendiamo a consigliare le maschere tradizionali per il viso e il collo, considerando il loro costo accessibile e la praticità di utilizzo: apri la confezione, usi e getti via dopo l’utilizzo, mantenendo tutte le proprietà della crema all’interno. Chi ci garantisce che le applicazioni fai da te siano realmente efficaci e sicure per la pelle?

Prenditi cura della tua pelle con i prodotti bio pensati per te dal team di esperti ORAOSA. Sfoglia il catalogo online dei prodotti bio ORAOSA per la cura del tuo viso.

Posta il commento

Reset Password